sabato 19 maggio 2012

Food Revolution Day: Cocotte di frittata alla calendula ed erba amara

@http://lacasadi-artu.blogspot.it/


Proprio oggi in tutto il mondo si festeggia questo bellissimo evento, una condivisione di rivoluzione del cibo, di possibilità di partire nella nostra vita con una alimentazione più sana e più vera.
L'educazione alimentare deve iniziare da tutti noi, per cercare di migliorare il nostro modo di "vivere il cibo".
Se ne parla già per le mense delle scuole, per i locali, i ristoranti, le mense aziendali. Dovremmo imparare a capire da dove arriva il cibo e soprattutto tenere conto della stagionalità. Eliminare il cibo "spazzatura", che tra l'altro ha fatto si che il tasso di bambini e giovani obesi sia salito in questi ultimi anno in modo esponenziale.

In tutto il mondo sono stati organizzati eventi, guardate la cartina qui quanti paesi hanno aderito, quante città....tutto il mondo segue lo spunto del mitico chef Jamie Oliver (che io adoro!) che ha lanciato questa iniziativa.


Foto tratta dal web

Mi sono chiesta che potevo fare e grazie a FoodrevMilano ho capito che dal mio modestissimo blog potevo partecipare condividendo una ricettina REVOLUTION.


Cocotte di frittata alla calendula ed erba amara
(microwave cooking)
Ingredienti
4 uova bio
1 confezione piccola di ricotta
3 foglie di erba amara bio (*)
una manciata di fiori di calendula essicati (**)
olio evo
sale
pepe bianco

sottilette/semi di papavero per variante



Ingredienti BIO
Procedimento
Mettere a bagno i fiori in acqua calda, farli ammorbidire e togliere la base della corolla (la parte verde è un pò legnosa).
Preparare le uova e la ricotta sbattendole bene con sale e pepe bianco.
Tagliuzzare le foglie di erba amara e aggiungere i fiori di calendula.
Versare un filo di olio evo nelle cocotte. Io ne ho preparate quattro.
Aggiungere il composto e cuocere in microonde per circa 2 minuti e 30 secondi a temperatura 750W.
A piacere aggiungere delle sottilette e decorare con semini di papavero bio.

Ricetta semplice, realizzata con fiori e piante spontanee, e con utilizzo di uova bio di galline super ruspanti.




Cocotte

(*) L'erba amara è una pianta erbacea perenne, ad essa vengono dati altri nomi a seconda della zona, ha un colore verde acceso, e un forte profumo di menta, ma un retrogusto molto amaro appunto. Di solito si consuma da raccolto fresco, ma può anche essere essicata o congelata. Viene usata  in cucina per ripieni, selvaggina, frittate. Una curiosità veniva chiamata anche erba della Bibbia perchè nell'antichità i suoi fiori venivano usati come segnalibri nelle Bibbie.
Il ricordo legato all'erba amara è un ricordo di affetto, di amore, di sane abitudini, che la mia nonnina mi riservava, mi insegnava e credo sia riuscita a trasmettermi anche se sono davvero tanti anni che non c'è più...
Lei preparava una frittata (rigorosamente fritta) molto profumata e gustosa usando queste semplici erbe che crescevano vicino a casa.


(**) La calendula è una pianta fiorita che fa parte delle asteracee, utilizzata   per decorare   giardini, è conosciuta  per le proprietà officinali.
Ho scoperto persino che in alcuni antiistaminici è presente per le allergie agli acari della polvere...d'ora in poi ci farò il bagno  dentro!!!!


Food Revolution Day

io ci sono !!!
e voi??



Attenzione:
Mi stringo a tutte le amiche ed amici blogger e non della Puglia per la tragedia che li ha colpiti....ma cosa sta succedendo??? in che Italia stiamo vivendo??? io ho paura!!!


*******
Ringrazio Anna e Lara di "Cognate in cucina" per avermi assegnato il premio "I love your blog" ed il premio "Versatile blogger" corro ad aggiungerlo alla mia raccolta di premi. Alle domande del gioco ho già risposto nei post precedenti, se volete vedere qui scoprirete qualcosa di me...
*******

24 commenti:

  1. Bellissima iniziativa!!! Complimenti per le cococtte!! Non ho parole per descrivere quanto sia triste e preoccupata per ciò che è successo stamattina. Anna

    RispondiElimina
  2. Anch'io sono addolorata per la tragedia della Puglia è un atto vile!
    Mi piace molto la tua ricetta e anche le tegliette!

    RispondiElimina
  3. La verità è che questo mondo sta diventando sempre più uno schifo!
    Grazie cara per il tuo pensiero.
    La tua ricetta, come sempre, la trovo deliziosa. Ottima per il food revolution day ! Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ma dai..calendula!!!!!E io he la uso solo in omeopatia!!!!che meraviglia!!!!!!!!!!!quanto mi piacerebbe assaggiarla!!!Buona domenica carissima
    PS. Mi unisco al tuo orrore.

    RispondiElimina
  5. davvero particolare e w la cucina sana!

    RispondiElimina
  6. Un bacione Artù e condivido la tua paura e il senso di smarrimento!!!!!!
    Solidarietà anche da parte mia alla Puglia...e Complimenti per questa tua partecipazione ad un'iniziativa meritevole davvero!!!!!Un bacione e buona Domenica...speriamo!

    RispondiElimina
  7. Si la calendula è un lenitivo si usa moltissimo anche per il seno delle puerpere, l'erba amara come pure la calendula fresca ecc. è come cercare un ago invisibile nel pagliaio qui niet....purtroppo.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  8. Ciao. bella e giusta iniziativa...mi piace questa ricette e sai che non conosco questo chef...ora provvedo...

    la penso come te...questo al momento è un mondo pauroso...

    RispondiElimina
  9. @anna: grazie carissima...
    @mariangela: mille grazie anche a te
    @mary: grazie tesoro, un bacione
    @yrma: ma dai?? io ho un'ottima pomata lenitiva da agricoltura bio alla calendula
    @valentina: mille grazieeee
    @renata: grazie cara dolce renata!

    RispondiElimina
  10. Anch'io adoro Jaime e sono sicura che apprezzerà la tua cocotte veramente molto BIO!!!!
    Bravissima come sempre un abbraccio

    RispondiElimina
  11. @edvige: la calendula è essicata, l'erba amara invece fresca!
    @nonna papera: grazie mille cara
    @carla: ecco un'altra cosa in comune!!!

    RispondiElimina
  12. e io che con la calendula mi sono fermata alla crema contro gli arrossamenti da pannolino.... sono indietro un carretto, niente da fare...
    un bacio

    RispondiElimina
  13. ammazza che buona!!!!
    :-)

    RispondiElimina
  14. @monica.ah ma anche io uso la cremina lenitiva, scherzi? è un portento!!
    @clo: mille grazie tesoro!

    RispondiElimina
  15. Jamie Oliver? Mitico!! lo adoro anch'io ... bellissima ricetta e ora mi hai iluminata con i iori per la mia allergia a gli acari della polvere... ne mangierò a chili.

    Ma non ho capitocosa devo fare per aderire a questa iniziativa? faccio una ricetta la posto con il link alla pagina di food revolution e basta??? o c'è altro?

    Fammi sapere ok?

    Baci dal cucuzzolo di levante...:-)

    RispondiElimina
  16. Ecco me l'ero perso!! Jamie mi piace tantissimo, avevo seguito il suo progetto per portare un po' di consapevolezza alimentare nelle scuole americane, certo da noi non siamo ai loro livelli, ma un ripassino non fa mai male… anzi!! Mi innamoro sempre dei tuoi pianti con le erbe spontanee, sono davvero preziosissime, ti ringrazio per le informazioni che condividi sempre con noi. Un bacio

    RispondiElimina
  17. Ma che bella ricetta :D ho visto che stai postando tante ricette cotte al microonde...se ti va mandami i link e le aggiungo alla raccolta :D

    RispondiElimina
  18. Artu' vengo dal tuo post di oggi questa e' una grande iniziativa anche se, perdonami, penso che questo messaggio sia diretto ad altri rispetto ai foodblogger, noi amiamo il cibo al punto da farne un vanto e chiunque di noi e' attenta alle stagioni e al cibo "vero"...
    fai bene comunque a divulgare questa giornata, e' un comune sentire!
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  19. @lucy: niente, l'evento era il 19 maggio, ma se vuoi ne puoi parlare in un post perchè no??
    @babi: grazie...spero che il mio messaggio sia sempre positivo...
    @martyska. ok lo farò appena riesco
    @valeria.guarda non credo sia proprio così, purtroppo....vedo spesso grossi controsensi anche nei blog più famosi...mi piaceva però quel tipo di messaggio e mi piace Jamie perciò ho partecipato. L'iniziativa era persino abbinata ad un contest per blog, peccato averlo visto troppo tardi!!! a presto!!!

    RispondiElimina
  20. Anch'io ho paura, non mi sento più sicura di nulla e mi mette ansia persino passare dal sola per una strada un po' isolata. E di qeusto passo non so davvero dove andremo a finire!
    Bella l'iniziativa del Food Revolution Day, me l'ero persa. Peccato perchè Jamie Oliver mi piace davvero tanto, le ricette, il suo modo di fare, tutto. E la consapevolezza alimentare sarebbe davvero importante.
    Le tue coccottine di frittata devono esseere buonissime. Mi incuriosiscono sempre di più le erbe spontanee, quella che hai usato non la conoscevo ma in genere le erbe amarognole mi piacciono molto. E l'aggiunta della calendula è davvero originale. Bacioni, buona giornata

    RispondiElimina
  21. @federica. grazi grazie, so che tu mi avresti capito, ed apprezzo che le cocotte siano piaciute!!!

    RispondiElimina
  22. bellissima questa iniziativa!ma non riesco ad arrivare al link diretto! mi sono fatta un giro di link ma niente.. la frittata è stuzzicante e particolare sempre con le erbette che prponi!
    p.s. adoro Jamie!!!

    RispondiElimina
  23. @vicky: io ho riprovato e funzionano tutti...nessun problema...però!!! grazie mille!!!

    RispondiElimina
  24. non sapevo che si mangiasse la calendula io l'ho usata in pomata per le irritazioni, l'erba amara non la conosco, ma proverò a chiedere al fruttivendolo Deliziose queste cocotte :)
    Rosalba

    RispondiElimina

Pubblicherò i vostri commenti appena possibile! NON ALLARMATEVI SE NON LI VEDETE...spesso li pubblico una volta alla settimana! GRAZIE!!!!

ATTENZIONE:
Non verranno pubblicati i commenti lasciati da utenti anonimi che non si firmano! grazie per la comprensione.