lunedì 26 novembre 2012

Stufà id mansu: Cucina Regionale Piemontese

@http://lacasadi-artu.blogspot.it/


Il tempo passa velocissimo, siamo ormai a fine novembre ed è tempo di cene con gli amici, tutti intorno al tavolo con un bel piatto fumante davanti. Senza ombra di dubbio le pietanze che hanno procedimenti di cottura, marinatura e preparazioni dai tempi lunghi sono le più adatte da assaporare con i primi freddi di questo insolito autunno. Se non fosse per la nebbia che qui a Camelot non manca mai, tanto da rendere davvero magico il nostro cucuzzolo, non immaginerei nemmeno di trovarmi già ad un mese dal Natale.

Volete sapere di che cosa di parlerà oggi nelle varie cucine delle regioni d'Italia?

Stufati-Brasati-Spezzatini

PIEMONTE: qui da me


Sicuramente a tutti voi sarà sorta la domanda ..."Ma perchè il Piemonte non ha proposto il famoso Brasato al Barolo???" vi rispondo subito...lo avevo già proposto qui proprio in occasione della raccolta delle ricette d'Italia, quando ancora non avevamo tutte le regioni al completo.
Oggi vi lascio una ricetta della tradizione che serve proprio anche come base per preparare un'altra ricetta famosa cioè gli agnolotti piemontesi. Come tutti gli stufati che si rispettino non hanno ingredienti precisi, tempi di cottura precisi....insomma l'estro della cuoca rende ogni volta diverso ed unico il brasato delle nostre terre!


La ricetta è tratta dal libro "I novesi a tavola"

Stufa id mansu

In chilu id còrne id mansu-sòlsa-séleru-caròtula-sigula-timu-làuru-rusmanein-oriu-paivru-sò-vein naigru

In t-ina casarola fai in sufritu ncu séleru, caròtula, sigula, timu, lauru e rusmanein.
Metighe ndrainta a còrne, faila susulò, e sunsajghe è vein. Lasailu svapurò.
Sunsajghe a sò, è paivru e a solsa ncu m-pò d-egua. 
Crubì a casarola e lasai cose pèr tante teimpu a fog basu basu.
U tucu c-u vena u serva per cundi lasògne, tajareinni e anloti.
U stufà u va bain per le péin d-j anloti.


Stufato di manzo

Un chilo di carne di manzo-salsa di pomodoro (io Pomì passato da 500 gr)-sedano-carota-cipolla-timo-alloro-rosmarino-olio evo-pepe nero (Tec Al)-sale-vino rosso secco

In una casseruola (sarebbe l'ideale quella di terracotta) fare un soffritto nell'olio con sedano, carota, cipolla, timo, alloro e rosmarino tritati finemente.
Mettere la carne e farla rosolare da tutti i lati, aggiungere il vino e lasciare sfumare.
Aggiungere sale, pepe e salsa di pomodoro, eventualmente con un pò di acqua.
Coprire la casseruola e lasciare cuocere per lungo tempo (io due ore e mezza!) a fuoco bassissimo. Controllare che non evapori troppo il liquido e che la carne non si asciughi troppo.
Il sugo che ottenete vi servirà per condire lasagne, tagliolini o agnolotti.
Lo stufato va bene per il ripieno degli agnolotti.

Stufa id mansu

Stufato di manzo



Nessuno vi vieta di affettare la carne e mangiarvela coperta dal buon sughetto ottenuto!!!



Come sempre vi aspettiamo tra 15 giorni, sempre di lunedì alle 9 in punto!

Buon inizio settimana


39 commenti:

  1. Le tue splendide baguette qui sotto mi sa che ormai hanno preso il volo. Porto il pane per la scarpetta :D? Un baciotto baby, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Ottimo Michela!!! Buonissimo:-) Un bacio grande e buon lunedì tesoro

    RispondiElimina
  3. Troppo forte la versione anche in piemontese amica mia!! :D E che bontà di ricettina!! Complimenti di cuore. Come va tesoro? Buon lunedì, che sia stupendo!

    RispondiElimina
  4. un piatto veramente delizioso che non conoscevo, da provare di sicuro magari proprio per le feste prossime. un bacione

    RispondiElimina
  5. Io ne assaggerei una fettina prima di farti fare gli agnolotti...e poi mi gusterei anche quelli.
    Baci

    RispondiElimina
  6. Mi piace proprio il tema di oggi!!!! Ottimo il tuo... gnamm gnamm.. baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  7. Anche qui c'è nebbia e questi piatti che proponete oggi sono giusti per scaldarsi:)
    Io la carne la inonderei con il sughetto;)
    Bacioni

    RispondiElimina
  8. Che buono!!! quese ricette regionali sono fantastiche!!! Buona giornata

    RispondiElimina
  9. Lo ammetto io preferisco i primi e preparerei questo fantastico stufato anche solo per i vostri impareggiabili agnolotti!! Comunque dato che il marito è quasi esclusivamente carnivoro non ci sarebbero problemi a finire il tutto. Grazie cara, un bacio e buona settimana, Babi

    RispondiElimina
  10. Alessandra Barbone26 novembre, 2012

    Beh, qui continua il caldo, quest'anno sembra che il freddo non voglia arrivare, ma io mica aspetto il freddo per fare dei bei piatti invernali!

    RispondiElimina
  11. Artù tesoro ma che bontà!! Una bella fettina per me che sto morendo dalla fame dato che sto facendo il giro di tutte voi c'è??
    Bravissimaaaaaa
    M'ispiace non essere presente per questo appuntamento ma con il cuore (e con lo stomaco) vi sono vicina!
    bacioni

    RispondiElimina
  12. succulentissimo quello stufato cara...ottimo!
    bacio

    RispondiElimina
  13. Bellissimo e buonissimo!!! Quel sughetto di accompagnamento è la fine del mondo.
    Un classico che si prepara e soprattutto si gusta sempre volentieri!
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  14. ma che dire! un piatto diverso ed unico! almeno abbiamo conosciuto un piatto diverso dal classico!

    RispondiElimina
  15. Gli stufati mi piacciono moltissimo, la casa si riempie di profumo e vien voglia di mangiare in compagnia...sto sperimentando le paste ripiene e questo è ideale !!

    RispondiElimina
  16. Anche a me la carne piace con tanto sughetto anche se a due tagliatelle con questa meraviglia non saprei dire di no
    Complimenti a te tesoro e alla tua splendida regione!!!!
    Un bacio grande
    e buona settimana

    RispondiElimina
  17. E' vero questi piatti fanno Natale e quindi l'inverno. Buoni da assaporare con un bel bicchiere di vino. Mi posso sedere al tuo tavolo? Un abbraccio.

    RispondiElimina
  18. fa freddino da noi ma nebbia no :)il brasato al barolo è ottimo, ma questa ricetta non è da meno :) ottima cara, ciaoooo

    RispondiElimina
  19. che bella ricetta tradizionale, è proprio adatta ad una cena fra amici!Buona settimana, un bacione...

    RispondiElimina
  20. Oggi le nostre ricette sanno di cucine piene di vapore e di tradizioni semplici e preziose. Anche da noi lo stufato si usa per fare il ripieno dei ravioli, quanto si somigliano le nostre tradizioni! Bacioni

    RispondiElimina
  21. Hai ragione a dire che gli agnolotti piemontesi sono famosi. Infatti sono conosciuti anche qui... e avere questa ricetta per provarli a fare... perfetta per me che ho il periodo magico delle mani in pasta!!!! E poi nessuno mi vieta di farmene qualche fetta, deliziosamente ... così!!! Bacetto!!!

    RispondiElimina
  22. @fede: tesorina, le baguette erano nel blog di elly, credo ci sia stato un disguido! ahahahah tivoglibenelostesso!!!!!

    RispondiElimina
  23. Dico solo una cosa... uao!! :) adoro i vostri brasati!!!

    RispondiElimina
  24. quel delizioso sughetto invoglia alla scarpetta..inutile dirti che ho l'acquolina :D

    RispondiElimina
  25. Aspettavo anch'io il brasato,ma questa ricetta non è da meno!Bravissima!Buona settimana cara

    RispondiElimina
  26. Piatto invitante e gustoso che ben conosco!! :)
    Bravissima come sempre!!!
    Un bacione grande!!!

    RispondiElimina
  27. carissima buon pomeriggio:* ecco! come spiegavo da Renata stamattina questi sono i piatti che adora mio marito.. da buon piemontese ama stufati, brasati e stracotti che io ho imparato a cucinare splendido il tuo.. davvero un risultato impeccabile, la tenerezza della carne è evidente! un bacione grande e buon inizio settimana:*

    RispondiElimina
  28. Delizioso questo stufato con il puccino al pomodoro. Farei volentieri la scarpetta!

    RispondiElimina
  29. credo che per fare gli agnolotti dovrei preparalo appositamente, non credo che ne avanzerebbe, troppo buono, buona serata

    RispondiElimina
  30. piatto della tradizione e descritto splendidamente...anche per i nostri anolini ci vuole lo stufato!!!
    Grande Artù!

    RispondiElimina
  31. Ciao Artù,
    che buono il tuo stufato! Ma sai che il tuo dialetto assomiglia un poco al nostro?
    Un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
  32. Che splendida presentazione!!!e che piatto da 10 e lode!!!!Io non sono brava come te nelle carni e..voglio provare assolutamente la tua ricetta!!Un bacione amica mia!!!

    RispondiElimina
  33. Que carne mas doradito y las salsa tiene que estar estupenda, besos
    Sofía
    milideasmilproyectos.blogspot.com

    RispondiElimina
  34. Che stufaro squisito, col sughetto ci farei la scarpetta! Ciao

    RispondiElimina
  35. Ciao Artù amo gli arrosti con tanto sughetto sopra e sono molto adatti per le serate con gli amici! Grazie per i sottotitoli!!!!!!

    RispondiElimina
  36. .... mmmm ... che bontà!!! Voglio provare a farlo assolutamente!

    RispondiElimina
  37. Questi piatti a lunga cottura sono sempre i miei preferiti, soprattutto nelle fredde giornate invernali. Non si può rinunciare al loro inconfondibile profumo e al loro sapore intenso.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina

Pubblicherò i vostri commenti appena possibile! NON ALLARMATEVI SE NON LI VEDETE...spesso li pubblico una volta alla settimana! GRAZIE!!!!

ATTENZIONE:
Non verranno pubblicati i commenti lasciati da utenti anonimi che non si firmano! grazie per la comprensione.