mercoledì 24 aprile 2013

Torta salata al tarassaco senza lattosio

@http://lacasadi-artu.blogspot.it/

Di cielo azzurro, di quel colore pazzesco e carico che adoro nella stagione primaverile, non ne ho ancora visto e la foschia e le nuvole fanno da cornice nella contea di camelot.
Di quel tepore, quello che ti fa venir voglia di scoprire le braccia e le gambe, non ne ho ancora sentito, e la stufa continua a scaldare le serate di questa strana primavera.
Di quelle erbe spontanee, quelle che mi danno tanta soddisfazione, per ora ne ho raccolte ancora un pò pochine, ma la terra è pesante e carica ancora di acqua e fango. E camminare per la campagna è davvero faticoso....

...ma qualcosa ho trovato nei miei pellegrinaggi....


Oggi tarassaco e ricetta pratica ed alla portata di tutti!

Ingredienti

diversi cespi di tarassaco
1 confezione di pasta sfoglia rotonda **(naturalmente con grassi vegetali!)
1 confezione di panna di soia alpro
3 uova biologiche
pinoli biologici
mix di erbette essicate a piacere (io stavolta ho usato solo il timo)
pepe bianco tec al

Procedimento

  • pulire bene le foglie del tarassaco e lasciare a bagno con un cucchiaio di bicarbonato, sciacquare bene sotto abbondante getto d'acqua

  • Far bollire in acqua salata per qualche minuto, sgocciolare bene e tritare 

  • Stendere la pasta sfoglia. In una ciotola miscelare bene la panna, le uova, il pepe bianco e il timo. Aggiungere i pinoli e il tarassaco.
  • versare il composto sulla sfoglia bucherellata, aggiungendo qualche pinolo sulla superficie e cuocere in forno caldo (io 190°C) per circa 20 minuti, controllare comunque la doratura
  • servire o calda o fredda a piacere


Spero che questa ricetta sia come sempre di vostro gradimento e che vi faccia venir voglia di sperimentare l'uso delle erbe in cucina.

Grazie a ecobioshopping per il piatto in foglia di palma e le ecoposate in legno, perfette per una ricetta tutta biologica e in sintonia con la natura!


54 commenti:

  1. Hai ragione, per ora la terra è zuppa d'acqua, non è proprio facile passeggiare per campi!!
    Ottima la tua proposta, rustica come piace a me!!
    Un abbraccio e tanti baci!!

    RispondiElimina
  2. Fra le mie passioni ci sono le torte salate :)
    e questa si prepara in brevissimo tempo ed è anche sfiziosa :D
    Di tarassaco quì ne abbiamo a go go :)
    Sempre buono in ogni ricetta!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia tesoro...che bella soddisfazione...e in effetti so che il tarassaco ha tantissime proprietà disintossicanti..
    Bacini..e sii paziente...il caldo, quello vero, arriverà..
    Ti abbraccio :***

    RispondiElimina
  4. Hai ragione il piatto e le posate sono perfettamente in sintonia con una ricetta così gustosa e assolutamente biologica!!!!!!!!
    Sai...quando sono andata a passeggiare con Rosa ti ho pensato tanto....
    immagino quante delle tue erbe commestibili mio caro folletto mi avresti aiutato ad assaggiare ma non ho colto nulla...come dici tu
    è importante essere informati
    e tu sei davvero Bravissima!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. non ho mai utilizzato il tarassaco in cucina, è arrivato il momenti di farlo dato che questa torta salata ha un aspetto molto stuzzicante ! un bacione.....

    RispondiElimina
  6. Una torta salata veramente primaverile, ottima e gustosa :)

    RispondiElimina
  7. adoro il tarassaco , in questo periodo i prati vicino a casa mia sono pieni , che dici è il caso che vada a raccoglierne un po'? Ciao cara la tua ricetta è molto invitante perfetta per portare domani al picnic nei prati...tempo permettendo!

    RispondiElimina
  8. Ed ecco un'altra buonissima ricetta, prima o poi vengo ad assaggiare di persona i tuoi meravigliosi piatti!!! Buon 25 aprile!

    RispondiElimina
  9. Vai.....forse dovrei participare in vostro contest!
    Viva Dandelions X

    RispondiElimina
  10. il prossimo weekend andrò sul Carso a raccogliere erbe...e terrò sicuramente a mente la tua ricetta :)

    RispondiElimina
  11. Quanto mi piace il tarassaco :) il ripieno della tua torta salata è fantastico. Un bacione bimba, buona serata

    RispondiElimina
  12. Dai..anche queste si possono mangiare??!! Le ho sempre viste queste piantine ma non credevo fossero commestibili *__*
    Devo provarle, grazie per arricchire ogni giorno il mio sapere culinario ^.^
    A presto <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  13. Lo sai quanto ti ammiro per queste ricette! Sei la mia "spontanea" guru ... ma non solo per queste belle preparazioni! Un bacione cara Michela e buone giornate :)

    RispondiElimina
  14. immagino che la pasta sfoglia sia stata vegetale giusto (quella fatta interamente di margarina 100% vegetale) ? Altrimenti con tutto il burro che c'è dentro non è più una ricetta senza lattosio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo! É una sfoglia totalmente vegetale, quindi senza lattosio e/o grassi animali!

      Elimina
  15. E' meravigliosa la tua torta salata....(io non sono molto camminatrice per prati e aspetto sempre che me li regalino ;-))
    Bravissima come sempre e complimenti anche per la presentazione!!!

    RispondiElimina
  16. il cielo oggi era stupendo e andare per campi a trovare erbe a me piace anche se non me ne intendo molto, la tua torta salata me la mangerei a cena!!!
    buon ponte cara

    RispondiElimina
  17. Buonissima!!!!!! io son troppo curiosa di sapere che sapore ha questo tarassaco.. ma calcolando che al supermercato non lo vendono.. e non ho campi dove andarlo a prendere.. credo che non lo scoprirò mai!! sigh.. baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essendo una pianta spontanea ha un sapore abbastanza erbaceo e tendente all'amarognolo. Ma se si raccolgono piante giovani il risultato è eccellente!

      Elimina
  18. sai che anche io amo andare per erbette, ma il tarassaco non l'ho mai usato, ma questa torta deve
    essere deliziosa, baci

    RispondiElimina
  19. E' buonissima col tarassaco...noi lo mangiamo spesso in insalata ma quando la piantina è ancora giovane.....devo provare la tua torta!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
  20. Bellissima! Allora è proprio arrivata la primavera se si può andar per campi a raccogliere il tarassaco :-)

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  21. Tesoro, la prossima volta che l'Assaggiatore o Layla mi portano il tarassaco non butterò più le foglie!!! E ti copierò pure questa, ahahah
    Bacioni

    RispondiElimina
  22. beh questa delizia è stata passata appena l'hai pubblicata a mia mamma che l'ha preparata stasera e ti manda i suoi complimenti, una ricetta deliziosissima. un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie mille! ne sono onorata!

      Elimina
  23. Una torta estupenda, muchas gracias por la informaciñon de la albahaca, y espero tus noticias pronto, besos
    Sofía

    RispondiElimina
  24. Pellegrinaggi comunque fruttuosi, anche dalle nostre parti prima si raccoglieva il tarassaco, che bontà, oggi è meno consigliabile: troppo inquinamento.
    La tua torta salata è uno spettacolo, un abbraccio carissima e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  25. No ho mai provato il tarassaco, ma mi fido di te e penso che la tua torta salata.

    Gustosa e ben fatta, complimenti.

    RispondiElimina
  26. Quanto mi piace il tarassaco!!! Purtroppo non ho la possibilità di andarlo a raccogliere direttamente, ma ultimamente si trova al mercato di tanto in tanto. E' una vita che voglio tentare dei tortelli ripieni di questa erba spontanea, ma intanto mi tengo da parte questa tua bella idea!!

    RispondiElimina
  27. Che meraviglia le erbette spontanee.. Io amerei molto raccoglierle se non fosse che temo non le riconoscerei.. E non saprei dove andarle a prendere (che dici chiedo a mia mamma?)
    Un bacio cara Artù e buon 25 aprile:*

    RispondiElimina
  28. Mi piace questa torta, adoro le erbe di campo, qui il tarassaco è chiamato radicio de can o pissalet, per assonanza si capisce perchè...dove ci sono tanti tarassachi vanno tanto spesso i cani ed è molto diuretico. Anche nel giardino appena fuori dal mio condominio c'è tanto tarassaco, ma anche tanti cagnolini. Dovrei venire dalle tue parti a raccoglierlo! :-D Però potrei provare a fare la torta con le rosoline ...mo' ci penso. Grazie e buon 25 aprile♥

    RispondiElimina
  29. Ma ciao questa torta salata è davvero particolare,adesso mi devo ingegnare, per trovare il tarassaco...baci

    RispondiElimina
  30. anche qui la primavera non si vede le giornate in questa settimane sono un po' grige e piovose, ma mi consolo con la tua torta salata saporita arricchita con i pinoli.
    Buona festa della liberazione. Baci
    http://mieleevaniglia.blogspot.it/

    RispondiElimina
  31. Ciao ma che bello il tuo blog e quante ricettine sfiziose tutte da copiare. Mi sono unita ai tuoi sostenitori così ti avrò sempre a portata di click. Se ti va fallo anche tu. Francesca.

    RispondiElimina
  32. Adoro il tarassaco, ma non avrei mai pensato ad inserirlo in una torta salata: invece quell'amaretto delizioso si deve combinare alla perfezione con il gusto un po' dolciastro della panna (non so se vale anche per quella di soia!) e dei pinoli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si barbara, anche la panna di soia è dolciastra!

      Elimina
  33. tesoro con le tue erbe prelibate realizzi sempre splendidi piatti.. bravissima... la genuinità è la parola d'ordine di questo blog che adoro:*

    RispondiElimina
  34. Mi piace moltissimo utilizzare le erbe spontanee, quest'anno sono andata pochissimo in giro, ma il tarassaco è facilmente identificabile, magari con questo ponte riesco a fare un giretto!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  35. Conosco poco la cucina con le erbe e mi fa piacere che ne parli così imparo anch'io qualcosa! :)

    RispondiElimina
  36. Che bonta!Una torta irresistibile!
    Buon w/e,carina!

    RispondiElimina
  37. Ottima idea la tua torta salata. Buon fine settimana Daniela.

    RispondiElimina
  38. che speettacolo nonostante faccia salati dalla mattina alla sera non mi stanco mai di commentarli e averne voglia

    RispondiElimina
  39. Mi piacciono molto le torte salate, a mio parere possono essere un ottimo piatto unico (forse perchè io ne mangio sempre 3-4 fette!!)
    Se passi da me, ho 2 premi per te.
    A presto e buona domenica

    RispondiElimina
  40. Uffaaaaa!!! prima sgoloso davanti a questa tua nuova ricetta, poi mi accorgo che non saprei dove reperire nemmeno il tarassaco!!! La contea dove vivo è troppo una metropoli inquinata!!!
    Buona domenica, un bacione!

    RispondiElimina
  41. Ciao Artù, visto che io li ripasso in padella potrei farla anche così. . buona idea! :-)
    mamma mia ancora piove! davvero la terra è zuppa d'acqua! !!

    RispondiElimina
  42. ciao ..molto interessante la tua ricetta...come le tante altre che hai pubblicato...sono nuova del tuo blog ed ho sbirciato un po...cosi mi sono aggiunta ai tuoi follower...se ti va fai un salto da me?? ti aspetto...Ciao anna
    http://viveredaceliaci.blogspot.it/

    RispondiElimina
  43. Una ricetta deliziosa carissima!!!! Mi piace molto il tarassaco e questa torta deve essere una vera bontà!!! Un bacione

    RispondiElimina
  44. un ottimo modo per adoperare erbe spontanee

    RispondiElimina
  45. Penso che il tarassaco sia un alimento di prim'ordine, più facile da raccogliere che da trovare dall'ortolano. Qui è protagonista di una stupenda torta salata adatta a chi ama gli alimenti biologici e vegetariani, impreziosito dai pinoli. Deve essere una vera delizia, piacevolmente amarognola e di grande soddisfazione.

    RispondiElimina
  46. mi piace il tarassaco...è una delle poche erbe spontanee che conosco ..purtroppo!
    ottima la tua torta! complimenti!

    RispondiElimina
  47. Ottima questa tua versione... Golosa... buona giornata cara

    RispondiElimina
  48. era un po che non passavo dal tuo blog dopo aver acquistato il dominio ho perso i link preferiti e pian pianino li sto riinserendo.quante ricette particolarissime hai fatto buon primo maggio simmy

    RispondiElimina
  49. Anche a Padova ancora nuvole e pioggia, ma quando il sole fa capolino si sente tutto il suo calore. Questa torta salata sembra deliziosa, non sembra difficile riconoscere il tarassaco...potrei pensarci!

    RispondiElimina
  50. Passando dalla contea di Camelot è assolutamente impossibile resistere alla voglia di sperimentare l'uso delle erbe in cucina!! Proverò, ho l'orto pieno di tarassaco!! Un abbraccio cara! :-)

    RispondiElimina

Pubblicherò i vostri commenti appena possibile! NON ALLARMATEVI SE NON LI VEDETE...spesso li pubblico una volta alla settimana! GRAZIE!!!!

ATTENZIONE:
Non verranno pubblicati i commenti lasciati da utenti anonimi che non si firmano! grazie per la comprensione.