martedì 12 luglio 2011

Cinghiale a tocchetti: la mia versione

Con questa ricetta della tradizione, opportunamente modificata ai tempi moderni e resa innovativa con l'abbinamento non proprio da copione...partecipo al contest di Dolci a go go !!!






E poichè il metodo di cottura da me utilizzato è stato quello con la pentola a pressione: la mia fidatissima WMF Perfect Plus, partecipo al contest di Pentole di Cristallo....


Questa ricetta è tratta dal Ricettario Carli (un libro di ricette che è presente nella mia famiglia da una vita...veniva omaggiato in occasioni speciali con un ordine di Olio di Oliva) naturalmente io l'ho adattata ai tempi moderni sostituendo la cottura tradizionale con quella in pentola a pressione ed evitando la marinatura.

Ingredienti:1 kg di carne di cinghiale (nel libro si dice che questa ricetta si può utilizzare anche per il camoscio, molto difficile da reperire però!) - 1 grossa cipolla - 2 scalogni - 2 gambi di sedano - 1 carota - 1 porro (io non lo avevo) - 1 cucchiaio di fogliette di rosmarino - foglia di alloro - timo - salvia - 6 bacche di ginepro - 2 chiodi di garofano - 2 bicchieri di vino rosso (io ho utilizzato il Gamay Valle d'Aosta) - 1 bicchiere di brodo di carne (io uso il brodo fatto con il dado di carne Bimby) - sale - pepe in grani (6) - olio Carli

Preparazione:Tagliare la carne a pezzi tipo spezzatino, mettere in una padella sul fuoco senza condimento, questo procedimento serve per far "dar l'acqua" alla carne, che va scolata più volte. Con questo procedimento eliminate il gusto di selvatico e non è necessario mettere in infusione la carne nel vino i giorni precedenti...
Poi far rosolare l'olio con le verdure ben tritate, aggiungete la carne e far insaporire 5 minuti. Aggiungere tutti i profumi e il vino che dovete lasciare un pò evaporare. Salare, pepare e versare il brodo e incoperchiare. Qui i due metodi di cottura....
Tradizionale: proseguire la cottura a fuoco lentissimo per 4 ore aggiungendo man mano altro brodo (quindi ne dovete avere un pò da parte)
Innovativo: con pentola a pressione, chiudere e far cuocere 20 minuti dal fischio, aprire e continuare la cottura per 15 - 20 minuti per far evaporare il liquido in eccesso....

Il risultato è sorprendente, carne morbida, assolutamente delicata. Io l'ho accomapagnata con un cous cous di semola (tipo precotto) anche qui il tocco di novità!! In realtà io non avevo (stranamente) la farina di mais per fare la polenta...ma va benissimo anche con un semplice purè di patate...
Se vi avanza, il giorno dopo è ottimo riscaldato...oppure potete tritare la carne ed utilizzarla per fare delle fantastiche lasagne con questo ragù originale e saporitissimo.
Cinghiale a tocchetti
Servito con lo stesso vino usato in cottura Gamay Valle d'Aosta 2008. Anche se sarebbe meglio degustare lo stesso, ma di un'annata precedente rispetto a quello usato per cucinare...

16 commenti:

  1. Adoro il cinghiale, ho fatto tempo fa un bel pò di ragù e me lo tengo in congelatore pronto ogni volta che ne ho bisogno, questa ricetta mi piace molto percvhè ha il pregio di esaltare il sapore della carne del cinghiale e non di coprilro o di mitigarlo. Bravissima, un abbraccio accaldato

    RispondiElimina
  2. che bel secondo "sontuoso"!!! oltretutto deve essere mooolto gustoso! in bocca al lupo per il contest! ;)

    RispondiElimina
  3. @Stefania: fa davvero caldo in effetti, a vedere sto piattino poi....era nella "to publish list" visti i contest che mi interessavano ho deciso di pubblicare questa ricettina!
    @Laura: grazie!!!!
    @Glo: davvero sontuoso, mooolto gustoso....grazie mille!!!

    RispondiElimina
  4. Che bonta!Bravissima,cara!In bocca al lupo!Un bacione!

    RispondiElimina
  5. Io non ho mai cucinato il cinghiale! Questo piatto farebbe la gioia di mio marito....dovrò cimentarmi! :-)

    RispondiElimina
  6. Carissima ho un premio per te nel mio blog, un abbraccio

    RispondiElimina
  7. @Lenia: Grazie....e incrocio le dita!!!!
    @Emanuela: è davvero buonissimo, mio marito lo adora...
    @Stefania:ma che emozioneeeeee...non ho mai ricevuto un premio.....come si fa ora?????

    RispondiElimina
  8. Grazie per la tua ricetta!!! e in bocca al lupo anche per l'altro contest...Laura

    RispondiElimina
  9. Ciao Artù il tuo piatto sembra proprio buono (non l'ho mai mangiato).
    Buona,anzi buonissima domenica!!

    RispondiElimina
  10. @Mariabianca: grazie mille, il piatto è davvero delizioso!

    RispondiElimina
  11. CIAO! corri a scoprire di cosa si tratta, potremmo incontrarci al Macef con la tua ricetta!! http://archcook.blogspot.com/2011/07/fotografoodiamo-contest-cucina-efficace.html

    RispondiElimina
  12. @Arch: grazie per l'invito ma in quel periodo sarò impegnata in altri fronti....vi penserò...

    RispondiElimina
  13. Mi piace eccome!!!
    Favolosa ricetta e favolosa tu!!

    RispondiElimina
  14. @ Carla: grazie mille di cuore! Che piacere trovare un commento anche nelle vecchie ricette!

    RispondiElimina

Pubblicherò i vostri commenti appena possibile! NON ALLARMATEVI SE NON LI VEDETE...spesso li pubblico una volta alla settimana! GRAZIE!!!!

ATTENZIONE:
Non verranno pubblicati i commenti lasciati da utenti anonimi che non si firmano! grazie per la comprensione.